Le migliori telecamere da esterno wifi (senza fili)

Volete rendere più sicuro il perimetro della vostra casa o attività? Vivete in un luogo con scarsa illuminazione e ancor meno sicurezza? Avete necessità di salvaguardare le vostre proprietà, ma non potete spendere cifre esorbitanti e non potete continuamente passare il tempo a visionare filmati? La nuova frontiera sono le telecamere wifi per l’esterno. Piccole, pratiche, ma estremamente tecnologiche. Come scegliere la migliore e quella più adatta alle proprie esigenze? Ecco una mini guida in base alla quale scegliere la vostra telecamere Ip per esterno.

 

  • Raggio d’azione e luminosità: Il raggio d’azione di una telecamera e la sua luminosità sono due caratteristiche essenziali. Il primo delinea fino a quale distanza l’apparecchio riesce a captare un eventuale intruso o a darne un’immagine nitida. La seconda caratteristica ha a che fare con la qualità dell’immagine in determinate condizioni di luce. Non tutti, infatti, hanno la fortuna di vivere in ambienti illuminati. Una telecamere senza infrarossi adeguati, può rivelarsi inutile in posti dotati di scarsa luminosità. Per questo occorre ponderare bene la propria scelta, quando si decide di acquistare un’apparecchiatura di sorveglianza per uso esterno.
  • Mobile o fissa: la telecamera può essere mobile o fissa. Nel primo caso, sarà possibile avere una visuale più ampia di tutto il territorio circostante che si vuole controllare. Le telecamere motorizzate sono chiamate PTZ,che sta per Pain, Tilt e zoom. Il primo termine indica il movimento laterale dell’obiettivo, da sinistra verso destra. Tilt indica il movimento verticale, ovvero dall’alto in basso. Infine, zoom, è il movimento di avvicinamento che ci consente di ingrandire la scena che stiamo osservano. Nel caso di telecamera fissa, vi saranno dei punti ciechi che rimarranno tali, anche se, solitamente, queste ultime usano un angolo di ripresa elevato per darci la possibilità di tenere sotto controllo lo spazio più ampio possibile. Anche in questo caso dipende dal tipo di ambiente che la telecamera è chiamata a coprire. Se si tratta del pianerottolo di un palazzo va bene anche la telecamera fissa. Se, però, parliamo di una villetta con un piccolo giardino, è consigliabile quella mobile.
  • Accesso remoto: la funzionalità dell’accesso remoto sono un requisito fondamentale nella scelta del tipo di videosorveglianza. Ormai quasi tutte le telecamere sono dotate di rilevatori di movimento. Ne esistono, però, di diversi tipi. Vi sono quelli che mandano il semplice segnale di pericolo, altri che inviano foto e, infine, quelli che mandano addirittura un piccolo video. Anche in questo caso bisogna ponderare bene la scelta. Inoltre, esistono telecamere che da remoto si possono addirittura manovrare. Insomma: sta a voi decidere cosa pretendete per la vostra sicurezza
  • Registrazione e streaming: esistono telecamere che permettono di registrare (anche su smartphone) con due modalità, ovvero, in modo continuo, o solo quando avvertono un movimento non conforme ai loro standard. La registrazione, di solito, avviene su una scheda Sd che è incorporata all’apparecchio. Il rapporto di compressione offerto dal formato di registrazione è un elemento imporrtante. Ne esistono di vari tipi: H.264, MPEG4, MJPEG e JPEG. Il miglior rapporto, è offerto dall’H.264. Più alto è il rapporto di compressione e meno pesanti saranno le registrazioni. Una parte fondamentale nella registrazione la gioca anche la qualità video. Scegliere bene la risoluzione del video, è un fattore molto importante. Se la connettività o la linea adsl della nostra casa è parecchio lenta è opportuno optare per una telecamera ad IP, con una risoluzione minore, per diminuire il traffico sulla linea. Di solito, la risoluzione varia tra i 1920×1080 Pixel “FullHD” ed i 640×480 Pixel.
  • Fattore audio: non tutte le apparecchiature di videosorveglianza hanno questa opzione, quindi, potrebbe essere considerata una “chicca”. In realtà è una delle caratteristiche da tenere a mente. Avere la possibilità di sentire, oltre che vedere quel che succede all’interno di ciò che si vuole proteggere è un fattore importante. In alcune telecamere, vi è audio bidirezionale. Viene ata, cioè, la possibilità sia di sentire quello che accade dentro il perimetro, sia di interagire con questi soggetti. Ideale per chi ha cani o altri animali domestici.

 

Vediamo ora quali sono le migliori videocamere Ip da esterno disponibili in base al rapporto qualità/prezzo e alle recensioni degli utenti che le hanno provate.

 

Foscam FI9828P V2 (214.85 euro)

 

 
Telecamera da esterno (quindi resistente a pioggia e altre intemperie climatiche), dotata di scheda Sd integrata da 32 gb. Ha un zoom ottico 3X ed è dotata di autofocus. Ha in dotazione anche 21 LED infrarossi per visione notturna fino a 20 metri. Come tutte le telecamere di questo tipo, ha attivata la funzione di rilevatore di movimento con avviso email. Inoltre, sulla scheda Sd è possibile la registrazione video in Hd. Se la micro Sd è piena, la registrazione non si interrompe. Semplicemente inizia daccapo, sovrascrivendo i file più vecchi. E’ possibile, inoltre, far muovere la telecamere, in base ad alcune impostazioni predefinite.
 

 

Amcrest ProHD IP2M-841B 1080P WiFi (119.99 euro)

 

 

Telecamera per esterno full hd. La riproduzione e la registrazione sono garantite dalla scheda micro Sd incorporata. La sua visione angolare è di 90 gradi ed è fornita anche di zoom digitale. La visione notturna è supportata dai Led ad infrarossi che permettono di coprire uno spazio di 10 metri. La chicca è, invece, rappresentata dall’audio bidirezionale. E’, infatti, possibile sia sentire quello che avviene nell’area sorvegliata, sia parlare con chi è all’interno del perimetro.
Infine, è dotata di sensori di movimento con allarme email incluso.

 

 

Foscam FI9900P V1 (134.90 euro)

 

 

A differenza della “sorella” FI9828P ha meno “accessori”, ma rimane comunque un ottimo prodotto. Telecamera fissa con risoluzione video full hd (1920x1080p), angolo di visuale pari a 102° e zoom digitale 8x. La scheda Sd è di 16 gb ma è possibile inserire una scheda di memoria, fino a 64 gb, per una registrazione totale di circa 30 ore. Come tutte le “creature” Foscam, anche questa ha il rilevatore di movimento con allarme tramite mail incorporato. Inoltre, grazie alle stringhe di comando CGI è possibile inoltrare lo streaming anche su eventuali siti. La telecamera Ip non dispone di audio. Se se ne vuole usufruire occorre inserire un altoparlante ed un microfono.
 

 

HiKam A7 Telecamera Videosorveglianza Esterno WiFi HD (100.60 euro)

 

 

Videocamera Ip da esterna. L’unico cavo necessario è quello per attaccarla alla presa elettrica. Ottima visione grazie ad una lente ottica di alta qualità. In possesso di un bilanciamento automatico del bianco ed esposizione automatica. LED a infrarossi integrati per la visione notturna. Ha, inoltre, l’allarme sensoriale. Appena capta un movimento, invia una mail con una foto su smartphone. Inoltre, registra automaticamente il pericolo sulla scheda Sd in dotazione. E’ anche possibile regolare con data e ora la registrazione continua (esempio: martedì dalle 15 alle 22). La distanza massima in cui la videocamera mantiene vivido il segnale è 15 metri. Attraverso lo smartphone è possibile accedere allo streaming video anche quando non si è sulla stessa WiFi della cam. Non è possibile, però, muovere la telecamera, in quanto è fissa. Da notare che, non richiede eccessiva memoria per l’upload delle immagini. Di media sono circa 5 mb per un minuto di upload. Per poter visionare, scaricare o convertire i filmati è, però, necessario scaricare il software gratuito PC HiKam.

 

 

Foscam FI9803EP (89.79 euro)

 

 

La FI9803P è un telecamera “Plug & Play”. Dà la possibilità di connettersi tramite smatphone con la scansione del codice QR sul lato inferiore della fotocamera. E’ un apparecchio di videosorveglianza ottimo per la visione notturna. Una potente lampada a infrarossi permette di sorvegliare l’area fino a 65 metri di distanza. L’angolo di visione è di 70°. Ha inoltre, incorporato l’avviso di rilevazione via email, l’upload di immagini tramite FTP e la registrazione su slot di memoria micro SD.

 

 

Archeer Telecamera IP (78.88 euro)

 

 

Qualità dell’immagine di 1280 x 720p video con lenti fissati da 3,6 mm e 60 gradi di angolo visuale. Per l’installazione è necessario semplicemente eseguire la scansione del QR code. Una volta configurato lo smartphone è possibile controllare tutto ciò che la videocamera riprende in qualunque posto ci si trovi. I 18 IR-LED in dotazione la rendono capace di vedere chiaramente di notte entro un raggio di 10 metri. Il system alert manda allo smartphone non solo il segnale di pericolo, ma anche una foto del pericolo rilevato. Per quel che riguarda la memoria, ha preinstallata una scheda Micro SD di 32 GB che permette una trasmissione analogico sincronizzata con ciò che avviene realmente.

 

 

Tenvis TH692 (48.07 euro)

 

 

Telecamera IP Wi-Fi con risoluzione HD 1280×720. E’ dotata di allarme con rilevazione di movimento che agisce fino ad una distanza di 50 metri. Il sistem alert permette la notifica su email con tanto di registrazione foto e video su server FTP. L’angolo di visuale è di 71 gradi. Ha, inoltre P2P e DDNS gratuiti per collegare subito l’apparecchio a smartphone e tablet con App per Android, iPhone, iPad. E’ sufficiente scaricare l’applicazione Tenvis ed eseguire la scansione del QR code con lo smartphone per configurare in automatico tutte le impostazioni. Gli infrarossi permettono di vedere anche senza l’ausilio di alcuna luce fino ad una distanza di 15 metri.
 

 

Sricam SP012 (34.99 euro)

 

 

Telecamera da esterno piccola e facile da installare. La risoluzione massima dell’immagine è 1280×720. E’ collegabile sia tramite rete Ethernet che Wifi. In quest’ultima modalità, per poterla controllare da cellulare è necessario scaricare l’app della Sricam. La cosa utile è che, sempre da remoto, è possibile muovere la telecamere nelle quattro direzioni. E’ dotato di Ir per la visione notturna. Ha, inoltre, anche l’audio bidirezionale che dà sia la possibilità di ascoltare i rumori presenti nella casa, sia di parlare tramite smartphone, a chi è presente nell’area videosorvegliata. La pecca è che, pur avendo lo slot per una scheda sd fino a 128 gb, questa non è inclusa nella confezione.

 

New to site? Create an Account


Login

Lost password? Close

Already have an account? Login


Register an account

Currently the user registration is disabled. Close

Forgot Password

Login Close